Segni mossi è un progetto di ricerca nato nel 2014 dall'artista visivo Alessandro Lumare e dalla coreografa Simona Lobefaro per investigare la relazione tra danza e segno grafico con bambini e adulti.
 
Collaboriamo con Mus-e Italia per promuovere l'inclusione sociale attraverso l'arte nelle scuole pubbliche di Roma (IT).
 
Dal 2015 abbiamo condotto training course e workshop in più di 30 paesi.

Siamo stati selezionati dall’organizzazione HundrED tra i suoi 100 progetti educativi più innovativi a livello mondiale per gli anni 2017 e 2019.
 
Gli obiettivi che ci poniamo nel lavoro con i bambini e con gli adulti:
valorizzare il segno liberandolo da ogni subordinazione rappresentativa;
praticare le possibilità comunicative del corpo;
esplorare la connessione tra le qualità espressive del movimento del corpo e quelle del tratto;
considerare la sperimentazione un metodo di lavoro;
soffermarsi sul processo creativo piuttosto che sul risultato;
sviluppare l’abilità di coinvolgersi in attività di gruppo;
acquisire fiducia in sé e nell’altro;
valorizzare le differenze;
stimolare il pensiero critico e il sentimento estetico.

 

Cosa sono i training Segni mossi?

Incontri ricchi di pratiche di danza-disegno da sperimentare in gruppo con bambini, adolescenti e adulti, ma soprattutto esperienze da vivere in prima persona, occasioni di crescita ed arricchimento personale. Il lavoro pratico è accompagnato da momenti di osservazione ed elaborazione di aspetti metodologici.

A chi sono rivolti?
Educatori, danzatori, arte terapeuti, curiosi.

Con quale iniziare?
Non c’è un ordine da seguire, sono programmi indipendenti, accomunati da semplicità, rigore, gioco, gusto per l'esplorazione e la collaborazione.

Come partecipare?
Scegliendo tra le date del nostro calendario e contattando gli organizzatori indicati. calendario >

YELLOW training


Navigheremo tra arcipelaghi di corpi. Attraverseremo deserti e fiumi di segni. Segneremo come fulmini, dalla terra al cielo. Tracceremo suoni nel buio. Lasceremo tracce su supporti fisici, sulla superficie dell’aria e della memoria. Indagheremo la simmetria con ironia, il ritratto con tatto.

Sa di viaggi, misteri, scoperta.


Temi: il gruppo nello spazio | velocità e incisività della traccia | il buio | l’effimero | tracce nella memoria | la dinamica del salto | la simmetria nel corpo e nel segno | pratiche dello sguardo.

ORANGE training


Percorreremo la continuità. Combineremo qualità opposte in composizioni collettive. Precipiteremo come tracce di colore. Rotoleremo come onde, creste verdi, blu, viola. Condivideremo l’euforia degli spruzzi. Segneremo volando (a 30 cm da terra). Abbandoneremo il peso su percorsi lunghissimi.

Sa di cascate, amache, segni rigogliosi.


Temi: continuità | opposti | inerzia | comportamento di un liquido | gravità | disequilibrio e sospensione | perdita di controllo.

 

RED training


Impulseremo e saremo impulsati. Osserveremo il movimento propagarsi al suolo. Ci trasformeremo, cambieremo colore. Comporremo architetture di segni. Vivremo lo schiudersi di una linea. Ci rincorreremo, dentro e fuori le forme. Creeremo traiettorie visibili dallo spazio, ci faremo attraversare dai segni. Esploderemo il disegno nelle tre dimensioni.

Sa di terra, radici, fughe siderali.


Temi: impulsi | propagazione | deformazione | architettura | espansione | dentro e fuori | traiettorie | rete.

PINK training


Libereremo i segni dai fogli, i gesti dalla ripetizione. Ci faremo guidare dagli imprevisti. Disegneremo complessi equilibri e strappi repentini, ma studiati. Osserveremo con la schiena, esploreremo con il corpo. Capteremo tracce debolissime. Invieremo segni lontanissimo. Disegneremo come stormi, come le nuvole nel cielo, per la gioia di chi guarda da terra.

Sa di equilibri, contatti, brividi di colore.


Temi: l'ingranaggio e il guasto | l'imprevisto | il bilanciamento | il dietro | lo sconosciuto | gli stormi | le nuvole.

BLUE training


Tracceremo linee, le solleveremo, giocheranno a rincorrere i fogli. Ci abbandoneremo a correnti di colore, a folate di azioni. Tradurremo i gesti in segni, i segni in movimenti. Rimbalzeremo tra superfici immaginarie e reali. Ci sovrapporremo, fino a fonderci in una danza comune, 24 corpi al secondo.

Sa di invenzioni, smarrimenti e capitomboli.


Temi: nascita di una linea | supporti in movimento | sculture istantanee | corrente | dal gesto al segno al movimento | rimbalzo | esposizioni multiple.

GLITTER training


Inseguiremo le nostre ombre come Peter Pan. Correremo, imprevedibili come il vento, in tondo come hula hoop. Ci tufferemo in piscine immaginarie (per davvero). Scaleremo cattedre, ci avventureremo in foreste oscure, attraverseremo stretti canyon. Salteremo dall'aereo (con il paracadute).

Sa di divertimento, stravaganza, festa.


Temi: esplorazione della circolarità | immersioni nelle tracce | ombra e luce | legami | spinta e scavalco | canyoning | disegnare nel vento.

GREEN training


green poster provvisorio

Costruiremo insieme una mappa, più per perderci che trovarci. Ci infileremo e scapperemo fuori dai fogli. Volteggeremo come pattinatori sul ghiaccio, tracce e danze affioreranno, sfumature di bianco. Ma cosa pensa il giallo? Come ride il rosso? Come starnutisce il blu? Segneremo su pannelli turbinanti, danzando il multiverso, in carne e colori.

Sa di esplorazione, altri mondi, pigmenti.


Temi: mappe | tracce nel buio | inseguimenti | composizioni di segni | scala di grigi | danze a colori | multiverso.

 

Un corso online di "Segni mossi"? È un’assurdità! Dov'è il gruppo, dov'è la sala prove, il sudore, gli umori? C'è nessuno? Eccome se c'è! Gente di tutto il mondo, di ogni fuso orario, con cui costruire insieme uno sguardo lontano dal quotidiano. Un fare insieme, un rischiare insieme, bucare gli schermi condividendo scoperte che nutrono.

Prossime date >

 
I nostri laboratori sono occasioni per esplorare la relazione tra danza e segno grafico attraverso un approccio sensibile, non giudicante, collaborativo e giocoso. Ognuno è aperto a bambini, adulti o a gruppi misti.

Landscape


to draw to fly

Corpi come isole da circumnavigare, deserti da attraversare, ponti su fiumi di colori. Il suono di una cascata. Pastelli in mano, precipitiamo facendola affiorare dalla parete.

 

Water


Come increspature del mare. Mossi dalla corrente formiamo onde. Il vento ci sparge nell’aria. Gocce che turbinano, colori che saltano.

 

The birth


Semi a terra, raccolti in attesa del sole. Ognuno troverà il suo percorso, ognuno il suo tratto. Da dentro a fuori, creiamo spazi da attraversare.

 

Joker


Liberiamo i segni, per farli correre nello spazio, scambiarsi di muro. Un viaggio fatto di imprevisti, disegni che inciampano, parole che si sorprendono.
 

Cloud


to draw to fly

Una rete di corpi, una nuvola di carta, qualcuno a terra prova a catturarci.

 

Gap


to draw to fly

La nascita delle linee, tutte diverse: linee sculture, linee che scorrono su supporti mobili, acrobatiche.

 

Gesture, sign, movement


to draw to fly

Buonissimo! Shh! Che sbadato! I gesti delle mani si trasformano in segni, da fare coi pastelli sulla carta. Da li passano nei corpi, con salti, giravolte, cadute. A catturarli nuovamente sui fogli verranno fuori altri segni, o forse gli stessi?

 

Hula Hoop!


Cerchi con il corpo. Piroette, capriole, mulinelli. E se provassimo a trasferirli sul muro? I cerchi sgroppano, scappano. Se li rincorriamo si tuffano a terra, prendono a vorticare. Una festa di cerchi, stelle filanti, colori sfreccianti.
 

The multiverse


to draw to fly

Il multiverso non è il metaverso, è qui, siamo noi, in carne, ossa e colori: pannelli per creare mondi, piani da tracciare e danzare, intuizioni e sorprese. Una festa sfaccettata, mica facile, felice.

 
 
Le nostre performances partecipative per bambini e i loro adulti sono giochi di attraversamento della barriera tra spettatore e opera d'arte ed occasioni di inusuali relazioni intergenerazionali. Sono progettate per riscoprire lo stupore di lasciare una traccia grafica.

Al cubo


Una struttura cubica permeabile e trasparente. Il pubblico libero di muoversi ovunque.
Una danzatrice attraversa la struttura, abita lo spazio.
Un disegnatore traccia sulle pareti trasparenti del cubo i segni di questi passaggi, di quest’attività e inattività.
Un musicista costruisce la sua partitura sonora in relazione a quanto avviene nell'ambiente.
Il pubblico prende gradualmente confidenza col meccanismo, è portato ad intervenire. Circolano pennarelli, passano di mano in mano: ci si disegna, ci si scopre attraverso le pareti della struttura, ognuno preso dalla propria ricerca, ognuno parte dell'azione collettiva. Segni, gesti riverberano in musica. L'esperienza infine si scioglie. Si esaurisce il suono. Brusii, parole, sorrisi, bambini che corrono nello spazio.

 

100.000 passages


Un quadro vivente che pulsa, che cambia, nel quale si è completamente immersi e che vivrà solo per la durata dell’esperienza.

Indossiamo pannelli bianchi.
Percorriamo lo spazio.
Siamo corrente, avanziamo, arretriamo, turbiniamo.
Siamo il respiro del mare.
Tutto è in movimento: corpi, sguardi, sorrisi.
Arriva il colore, i nostri passaggi, i nostri attraversamenti lasciano il segno.
Tracce di colore si accavallano sui pannelli, sommandosi, dissolvendosi.
Il mare è in tempesta, il mare è in festa.
Il vento cala, il mare si acquieta.
Brezza impercettibile.
Saluti.

 

To draw, to fly


to draw to fly

Un playground per bambini e adulti, un paesaggio dove lasciare segni seguendo indicazioni essenziali.

Nove amache ondeggiano su enormi fogli di carta.
Segnamo fluttuando.
Tracce, traiettorie nell’aria, sulla carta.
Sovrapposizioni, segni mossi, vertigini.

 

WAves


Uno spazio ampio e luminoso, aperto verso l’esterno. Un musicista che suona uno strumento tradizionale: accordi che brillano nel silenzio. Potrebbe durare per sempre. Viene srotolato un enorme foglio. Qualcuno si abbandona su di esso. Comincia a rotolare, mosso dal vento. Torna tra il pubblico. Un movimento perpetuo, come quello del mare. Cominciano ad unirsi al gioco bambini, adulti, chi passava, chi non pensava.
La musica cresce. Compaiono dei pastelli ad olio. Rotolando si lasciano tracce. Il colore emerge dal foglio. L’esperienza infine si scioglie. Resta l’eco dello strumento, un vocio eccitato. Corpi a proprio agio nello spazio.
 

 

Simona Lobefaro
proviene da una formazione multidisciplinare che ha come perno la danza contemporanea e la performance. E’ coreografa dei MAddAI. Fa parte della compagnia di danza di ricerca Sistemi Dinamici Altamente Instabili. Conduce laboratori di danza per adulti, bambini, bambini e adulti insieme.

 

Alessandro Lumare
E' un autore di libri illustrati per l'infanzia, formatore artistico ed atelierista con esperienze lavorative come videomaker, danzatore ed operatore socioculturale. La sua ricerca artistica è caratterizzata da multidisciplinarietà e attitudine all'innovazione.
www.alessandrolumare.blogspot.it

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

ABC Art Basics for ChildrenAccademia Nazionale di Danza copyAl Jalila Cultural Centre for ChildrenArropaineko ArraguaArteducarte Programa de educacion artistica independienteArts Therapy InstituteBelozer StudioCasa Hoffmann Curitiba copyChangchun University copyCittadellarte Fondazione Pistoletto copyCLOUDDanslab copyCPR Centro de Profesores y Recursos Region de Murcia copycreative children education.com copyDecennals Candela Valls copyDES Danza Educazione SocietaEl Arbol Espacio de Aprendizaje Creativo y Educacion en Valores copyEl Pez en la Luna copyempi creando escuela2 copyERT FVGEscola de Segunda Oportunidade copyEspai EvoheExplora il Museo dei bambini copyFlic FestivalFundacio Antoni TapiesHangzhou UniversityhundrEDIchpsi instituto chileno de psicomotricidad copyIndustria Scenica copyInstitut de la Infancia BarcelonaIsadora and Raymond Duncan Dance Research Center2IVAM Institut Valencia dArt ModernJasesoi Finland copyLa Caldera Les Corts Barcelona copyLa Mona Chita copyLa Sala de Psico Madrid copyLA SCUOLA DEL FARELibera Accademia di Pittura Vittorio Viviani Nova Milanese copyCia Mariantonia OliverMuseo dArte Moderna e Contemporanea di Trento e RoveretomoBLArte atelier darte mobile copymousikeMoviment Infancia y Juego Blog Promotor del Juego y Juguete en el Desarrollo Infantil copyMuoviti muoviti Palazzo Grassi copyMUS E Italia Onlus HomeNovy priestorPrimavera PedagogicaRedes da Mare copyReMo Dance Studio copyrocaumbert copyRusza Festiwal WrocławSalon du livre et de la presse jeunesse en Seine Saint DenisSanta Maria della ScalaScarabocchi il mio primo festival copySesc Servico Social do ComercioShikokugakuin University copyshouze arts centerSIEM CICREA VALENCIA copySkytaliStudio Artefatto copySztuka Szuka Malucha copyTakumi Centro Terapeutico y de FormacionTaller CasarrodanteAmerican School of Madrid copyTeatro del Lido di Ostia TiC Teatri in ComuneTeatro SolisTictac Art Centre copyTPECC Taipei City Cultural Creative Exchange AssociationTUTTESTORIE Libreria e Festival di letteratura per ragazziUniversidade de Santiago de Compostela copyUniversita degli Studi Roma Tre

Contattaci


info
info@segnimossi.net

organizzazione e produzione

segni mossi social

© 2015 Segni Mossi. All Rights Reserved. Designed By SitoperTe.com
Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito e inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Continuando a navigare acconsenti all’uso dei Cookie.
Maggiori Informazioni Ok Declina